Carrello 0

Vai al carrello
IMG_20161122_233307.jpg

RISI E SORRISI... ECCOME CHE SORRIDI!

Pubblicato il 09 dicembre 2016 in Cucina intelligente

E come potrebbe non essere? Una serata piacevole, passata in compagnia di un Professionista come lo chef Beppe Maffioli, a gustare alcuni dei suoi risotti non può non dare come risultato una generosissima dose di buon umore e soddisfazione.

La serata si è aperta con una interessante introduzione sulle materie prime, le preparazioni di base e materiali per la cottura: lo Chef Maffioli ha opportunamente illustrato la differenza tra i vari tipi di riso - e quale sia il miglior utilizzo di ciascuno in base alle sue caratteristiche – la composizione e la preparazione di vari fondi di cottura, le caratteristiche dei materiali con cui cucinare, il risotto in particolare.

IMG_20161122_193647

Lo Chef ha poi dato il via alle preparazioni della serata con un piatto particolarmente indicato per la stagione estiva, ma che si è rivelato sorprendente anche fuori stagione! L'insalata di riso nero selvaggio con polipo e pomodoro confit ha scatenato una tempesta di domande da parte dei partecipanti, alle quali lo Chef Maffioli ha risposto sempre in modo semplice ed esaustivo: la cottura confit dei pomodori? Il polipo cucinato in oliocottura sottovuoto? Come riprodurli a casa? E devo dire che se prima dell'assaggio tutto ciò poteva essere oggetto di semplice curiosità, una volta gustato il riso preparato dallo Chef, quella stessa curiosità si è trasformata in un vero, sincero, appassionato interesse.

IMG_20161122_200734

IMG_20161122_202642

IMG_20161122_205942

E questo interesse non ha abbandonato nessuno per il resto della serata, dal momento che a quello sono seguiti altri cinque piatti molto caratteristici i quali, per un motivo o per l'altro, sono stati a loro modo occasione di domande, da una parte, e suggerimenti, dall'altra.

Lo Chef Maffioli, persona garbata ed affabilissima, ha quindi preparato per i partecipanti uno spettacolare piatto a base di quinoa, pesto e gamberi con salsa alla curcuma, così introducendo anche un ingrediente di base diverso dal riso ma non per questo meno interessante. Il risultato ha entusiasmato la platea in maniera evidente ed ancora una volta le domande sono piovute a catinelle: la ricetta per un buon pesto? La preparazione sottovuoto dei gamberi (crudi, in realtà, ma appena caldi...)? La salsa alla curcuma?

IMG_20161122_213554

Da lì poi lo Chef è passato ad un sorprendente risotto alla marinara, cotto utilizzando acqua di pomodoro e acqua di cottura delle cozze, servito su una tartara di cozze e guarnito con fettine di limone confit

IMG_20161122_222238

IMG_20161122_222301

IMG_20161122_222359

ed un risotto con animelle e fichi marinati nel loro mosto, definito dai partecipanti come originalissimo e squisito.

IMG_20161122_225337La serata si è chiusa con altre due preparazioni eccellenti: un orzotto mantecato al polline con crumble di Barbatasso e un risotto alla zucca Delica e lepre al cucchiaio.

L'orzotto, come la quinoa prima, ha consentito ai partecipanti di prendere confidenza con un cereale diverso dal riso e in grado di costituire una valida alternativa per la preparazione di piatti che, come quello proposto dallo Chef Maffioli, hanno poco o nulla da invidiare a quelli a base di riso: l'originale combinazione tra gli aromi del polline e del Barbatasso (formaggio caprino originario del territorio bresciano) è apparsa a tutti azzeccatissima ed entusiasmante.

IMG_20161122_230659

IMG_20161122_234150

IMG_20161122_234235

IMG_20161122_234630

Lo stesso successo è stato riscosso dal risotto con zucca Delica e lepre al cucchiaio: al primo assaggio questo risotto ha strappato una sincera ed incontenibile risata di soddisfazione, tanta era la bontà.

IMG_20161122_233006

IMG_20161122_233259

Lo Chef ha spiegato come sempre i passaggi fondamentali della preparazione, con un occhio di riguardo per la crema di zucca usata per il risotto, ed ha suggerito combinazioni alternative alla carne di lepre ma egualmente capaci di sorprendere.

IMG_20161122_232201

Insomma, un corso entusiasmante, in grado di lasciare ai partecipanti ben più di qualche ricetta.

Consigliatissimo!

Marta Marelli

Post precedente:
ALTERNATIVE ED APPAGANTI: LE RICETTE VEG DI MARCO BORTOLON
Post sucessivo:
GIUSEPPE GAGLIARDI: PASSIONE, TECNICA E PROFESSIONALITA' AL CORSO BASE DI PASTICCERIA

I nostri sponsor

Seguici sui nostri social